Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Giornata della Memoria 2019

Oggi ricordiamo le vittime dell’eccidio nazista e fascista avvenuto il secolo scorso.

Tempo di lettura: 3 minuti

Auschwitz

Rimando all’ “effetto Lucifero” trattato nel primo articolo della pagina
http://unacertaidea.it/migranti/ per le letture che mi piace dare al fenomeno e quindi alla banalità del male, sulla quale dobbiamo sempre interrogarci e preoccuparci.

Come ogni anno, questa giornata mi rinvia al silenzio ed al rispetto, ad un senso di angoscia soffusa.

In occasione della Giornata della Memoria 2019, mi concentro sulla forte volontà di prevenire, in futuro, eventi di questo tipo, anche alla luce della gestione dei migranti, per cui rimando all’articolo precedente per una trattazione più completa.

Mi affido quindi alle parole di Martin Niemoller, pastore tedesco che scrisse questo sermone dedicato agli intellettuali tedeschi e alla loro inattività a seguito dell’ascesa al potere dei nazisti.


Prima di tutto vennero a prendere gli zingari, e fui contento, perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei, e stetti zitto, perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali, e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti, e io non dissi niente, perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me, e non c’era rimasto nessuno a protestare

Buona Giornata della Memoria a tutti voi. Un pensiero va a tutti gli esseri umani che ad oggi, nel 2019, subiscono torture e rischiano deportazioni da un “campo” ad un altro.

Tratto della pagina Twitter dedicata a San Francesco D’Assisi

Freddie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *